Immagine di una tastiera con al di sopra i testi

L’alternanza scuola-lavoro da anni assicura agli studenti delle scuola superiori l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. La cosiddetta legge “La Buona Scuola” (legge 107/2015) ne ha potenziato l’applicazione inserendo organicamente questa strategia didattica nell’offerta formativa di tutti gli indirizzi di studio della scuola secondaria di secondo grado come parte integrante dei percorsi di istruzione.

L’alternanza scuola-lavoro amplia le possibilità da parte degli studenti di avvicinarsi agli strumenti, alle competenze e alle conoscenze proprie del mondo del lavoro.

L’alternanza scuola-lavoro all’Istituto Acerbo

L’Istituto Acerbo è storicamente tra gli istituti più impegnati nel garantire percorsi di questo tipo ai propri studenti. Anche quest’anno il programma messo a punto dalla scuola — grazie al lavoro della referente del progetto, prof.ssa Giuseppina Quintili — prevede visite guidate, stage di osservazione, incontri con figure professionali, interviste ad esperti aziendali, simulazione d’impresa, inserimento in azienda, realizzazione di progetti concreti.

Il progetto si svilupperà lungo l’arco dei tre anni terminali del cliclo di studi.

Classi terze

Le classsi terze troveranno il cuore della formazione nella piattaforma di Impresa Formativa Simulata che permette l’apprendimento di processi di lavoro reali attraverso la simulazione di gestione di un’impresa virtuale. A questo percorso saranno dedicate 122 ore di formazione utilizzando il Simulatore IFSCONFAO. In aggiunta a ciò, il percorso prevede:

  • Laboratori di orientamento al lavoro: autoimprenditorialità, il colloquio e l’assessment, gli strumenti di marketing, definizione dell’obiettivo professionale (12 ore).
  • Corso di formazione sulla sicurezza generale (4 ore).
  • Incontro con l’imprenditore/impresa madrina (4 ore).
  • Stage per l’intera giornata presso l’azienda madrina (8 ore).
  • Visite presso Enti Istituzionali (Comune, Camere di Commercio, Agenzia delle Entrate e così via) (4 ore).

Classi quarte

Per le classi quarte, per gli studenti che ne facciano richiesta, sono previsti tirocini presso aziende, enti, studi professionali che operano in vari campi in modo da far acquisire una consapevolezza di sé e trasferire le competenze acquisite a scuola in un contesto lavorativo.

In particolare:

  • Il settore economico (Turismo-AFM-RIM-SIA): tirocini da 120 ore dal 23 maggio al 18 giugno.
  • Il settore tecnologico: tirocini da 120 ore dal 6 giugno al 2 luglio.

Tra le altre azioni previste:

  • Laboratorio “Sicurezza Generale” 4 ore (gennaio/marzo 2016).
  • Partecipazione ad Eventi/Conferenze/Manifestazioni in convenzione con Enti e Associazioni di categoria.
  • Laboratori extra-curriculari propedeutici all’ingresso in azienda.

Classi quinte

Per le classi quinte sono previsti laboratori di orientamento al lavoro da realizzarsi in collaborazione con la Provincia di Pescara — Settore Politiche del Lavoro e con Istituzioni che si occupano di orientamento al lavoro — moduli e corsi di formazione sulle possibilità occupazionali per indirizzi di studio (utilizzando, per l’analisi del territorio, le informazioni desumibili dai report annuali elaborati dalle organizzazioni di categoria o dall’Unioncamere).

Documenti utili

  Alternanza Scuola Lavoro: Guida Operativa

  Progetto Alternanza Scuola Lavoro 2015-2016