Circolare num. 42 del 4/11/2015

Sulla base delle indicazioni fornite con la C.M. n. 20 del 20/10/2015, si comunicano le seguenti date per la presentazione – sia da parte dei candidati interni che da parte dei candidati esterni – delle domande di ammissione agli esami di Stato conclusivi dei corsi di istruzione secondaria superiore, che si svolgeranno nel corrente anno scolastico:

  • 30 novembre 2015 termine di presentazione della domanda da parte dei candidati interni al proprio Dirigente Scolastico e dei candidati esterni al Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale della regione di residenza;
  • 31 gennaio 2016 termine di presentazione della domanda al proprio dirigente scolastico da parte degli alunni frequentanti le penultime classi che chiedono di sostenere l’esame di Stato per abbreviazione per merito*;
  • 20 marzo 2016 termine di presentazione delle domande al Direttore dell’ Ufficio Scolastico Regionale della regione di residenza da parte degli alunni che cessino la frequenza dopo il 31 gennaio 2016 e prima del 15 marzo 2016 e intendano partecipare agli Esami di Stato in qualità di candidati esterni.

Si ricorda che ai sensi del’art. 6, comma 1, D.P.R. 22 giugno 2009, n. 122, sono ammessi agli esami di Stato gli alunni che nello scrutinio finale conseguono una votazione non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina e un voto di  comportamento non inferiore a sei decimi.

Per essere ammessi allo scrutinio finale gli alunni non devono superare le 264 ore di assenza su 1056 ore di lezioni curricolari necessari. Per eventuali eccezionali deroghe si rimanda alle C.M. 20 del 4/3/2011 e  C.M. 20 del 20/10/2015, alla delibera del Collegio docenti e al Regolamento d’Istituto.

*Agli alunni delle classi 4^:

Sono ammessi, a domanda, per abbreviazione per merito, direttamente agli Esami di Stato del secondo ciclo gli alunni della penultima classe che hanno riportato, nello scrutinio finale, non meno di otto decimi in ciascuna disciplina o  gruppo di discipline e non meno di otto decimi nel comportamento, che hanno seguito un regolare corso di studi di istruzione secondaria di secondo grado e che hanno riportato una votazione non inferiore a sette decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline e non inferiore a otto decimi nel comportamento negli scrutini finali dei due anni antecedenti il penultimo, senza essere incorsi in ripetenze nei due anni predetti.   Le votazioni suddette non si riferiscono all’insegnamento della religione cattolica.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

f.to Prof.ssa Annateresa ROCCHI

  Circolare N. 42 Del 04 11 2015 – Esami Di Stato 2015 16