Circolare num. 93 del 9/04/2016

Con la presente direttiva,  le cui parti in neretto diventano parte integrante del regolamento di vigilanza,  si ricorda ai docenti e al personale  ATA che per qualunque incidente, seppur minimo, di cui vengano a conoscenza relativamente agli studenti è necessario

1-dare comunicazione alla famiglia

2- fare chiamare immediatamente il 118

3- presentare immediata relazione.

Nei casi in cui la famiglia chieda di non chiamare il 118 occorre richiedere dichiarazione scritta o registrare nell’apposto modulo il fonogramma e farlo protocollare, invitando comunque la famiglia a non trascurare l’accaduto ed a rivolgersi alla struttura sanitaria per ogni problematica rilevata.

Quando si tratti di incidente che apparentemente non abbia provocato lesioni è comunque sempre necessario informare la famiglia e fare una relazione scritta al DS. 

Il DS sarà tenuto a protocollare e conservare  la relazione affinché,  se venisse presentato dalla famiglia un certificato del pronto soccorso, anche a distanza di tempo, possa restare traccia dell’accaduto e si possa immediatamente avviare la denuncia assicurativa.

Si fa presente che, se il dirigente scolastico dovesse rilevare inadempienze da parte dei docenti (mancata segnalazione), dovrà immediatamente avviare contestazione disciplinare .

Per quanto attiene alle disposizione di vigilanza degli studenti si rimanda al regolamento vigente ricordando che esso deve essere rispettato alla lettera perché solo così si eviterà di incorrere in “culpa in vigilando”.

 In particolare  i  docenti di educazione fisica dovranno essere sempre presenti durante le attività didattiche svolte dalla classe,  evitando di creare più gruppi di alunni che svolgono attività varie,contemporaneamente, in locali e o aree diverse e di difficile controllo da parte del docente in servizio nella classe.

Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Annateresa Rocchi

  Circolare N. 93 Del 09 04 2016 – Integrazione Regolamento Vigilanza Aprile 2016